Presa rapida

Infiniti spazi di apprendimento

12 aprile 2016

Miriana Tizzani, Content manager and E-Learning Specialist

Le potenzialità che la rete offre a tutti coloro che vogliono studiare online sono infinite. Grazie all’intrinseca natura del web quale strumento di condivisione e circolazione libera dei saperi, crescono gli strumenti e le proposte innovative di apprendimento. Il recente fenomeno dei corsi MOOC ne è un esempio, nel giro di pochi anni sono nati e cresciuti grandi portali come Coursera, Ed-x e in Europa Iversity e Federica.eu ed EMMA raggiungendo  circa 5 milioni di utenti in tutto il mondo. Vediamo insieme alcuni dei principali progetti open access, che offrono strumenti come video o risorse in rete, utili per integrare la didattica tradizionale e accrescere la nostra voglia di apprendere.

Khan Academy: il progetto prende il nome dal suo ideatore l’ingegnere Aalman Khan, che nel 2004 decide di utilizzare il canale YouTube per registrare e distribuire online le proprie lezioni di ripetizione di matematica. Il successo è immediato, dopo pochi anni nasce il portale Khan Academy, che raccoglie oltre 5 mila lezioni aperte coprendo un’ampia gamma di discipline (matematica, storia chimica, biologia, astronomia, economia). Ogni lezione dura una decina di minuti circa ed è corredata da test di autovalutazione e tutorial che guidano l’utente attraverso i vari step di apprendimento online. Oggi è considerata una delle più significative iniziative di condivisione di contenuti didattici in rete.

khan-academy1

Project Gutenberg: una biblioteca online completamente gratuita che raccoglie circa 100 mila ebook, si tratta perlopiù di grandi classici in lingua originale, testi antichi diventati di pubblico dominio o non coperti da diritto d’autore. Il progetto nasce da una’iniziativa dell’informatico Michael Hart che nel lontano 1971, giovane studente dell’Università dell’Illinois, rende disponibili alcuni testi letterali in forma elettronica, la Dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti diventa il primo libro elettronico del Progetto. Nel 2000 Project Gutemberg diventa una organizzazione senza scopo di lucro ed  ancora oggi lavora per la raccolta e la catalogazione di testi in forma digitale.

Skillshare: è una community di apprendimento che coinvolge oltre un milione di studenti e docenti. Il portale raccoglie video tutorial su tematiche più disparate: dall’artigianato alla cucina, dal cinema alla fotografia, tutorial di tecnologia o scrittura creativa, i corsi online sono realizzati sulla filosofia del learning by doing. Tutti possono insegnare in una classe, non soltanto docenti ma anche professionisti e appassionati di una particolare disciplina. Ogni corso può durare dai 30 ai 60 minuti. Le lezioni completamente gratuite sono oltre 300 mentre è necessario un abbonamento “Pro” per accedere alla library completa di oltre 3mila titoli.

Schermata 2016-04-11 alle 17.05.53

ItunesU: è la proposta educational della Apple nata nel 2007 per diffondere gratuitamente contenuti multimediali di college, istituti culturali e altre fonti accreditate, agli studenti e agli utenti di tutto il mondo. Accedendo ad iTunes U si ha la possibilità di consultare, centinaia di migliaia di risorse su diversi argomenti; webinar, corsi completi e singole lezioni scaricabili sui propri dispositivi mobili. Il nuovo ItunesU si accresce di nuove funzionalità per i docenti, che hanno la possibilità di interagire con vere e proprie community virtuali di studenti, realizzando esercizi ad hoc, usufruendo di un registro elettronico integrato, con consegna dei compiti e discussioni private.

open-culture

Open Culture: è il portale americano nato nel 2006 con l’intento di raccogliere le risorse gratuite online sparse nel web. Oggi i corsi catalogati sono circa 1.150  realizzati dalle principali università del mondo come Stanford , Yale , MIT, Harvard, Berkeley, Oxford. È possibile scaricare questi corsi audio e video sia su laptop che su ipad o smartphone. Il sito, oltre a raccogliere corsi online, è una grande directory di:  film gratuiti 725 titoli,  audio libri 700, free ebooks circa 800, e oltre 200 libri di testo. Open Culture sta crescendo molto, sotto la sapiente guida di Dan Colman,  direttore dello Stanford’s Continuing Studies Program. Le risorse sono ben classificate per tipologia (video, film, ebook ecc.) e per topic di riferimento (science, litterature ecc.).

Non resta che scegliere lo spazio di apprendimento più adatto a te!

2 risposte a “Infiniti spazi di apprendimento”

  1. FRANCESCA MARINO ha detto:

    potrei avere informazioni sui corsi mooc che rilasciano cfu e attestati di frequenza se fatti in una certa maniera. grazie

    • Federica EU ha detto:

      Salve Francesca. Per i corsi su http://www.federica.eu realizzati dai docenti dell’Università Federico II di Napoli, è possibile sostenere i relativi esami di verifica secondo la normativa vigente. Se sei interessata ad ottenere una certificazione relativa all’esame, puoi contattare la Segreteria studenti dell’Ateneo Federico II per verificare le corrette modalità. Per tutti gli altri corsi al momento non è previsto alcun attestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *