Presa rapida

Lavoro: 5 mosse per restare positivi nonostante lo stress

26 febbraio 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

I “periodi no” capitano a tutti. Sul lavoro, a scuola o anche in famiglia, può succedere di sentirsi sopraffatti dalle troppe cose da fare e avere l’impressione che tutto ci stia remando contro. In questi casi, è difficile resistere alla tentazione di mollare tutto e lasciarsi andare all’autocommiserazione, ma un atteggiamento positivo può davvero fare la differenza: il primo passo per trovare la soluzione di un problema è credere che una soluzione ci sia.

Eccovi 5 consigli per affrontare le difficoltà a testa alta e restare positivi.

1. Fare molte pause
Alcune persone lavorano molto bene sotto pressione, perché l’adrenalina le aiuta a rimanere concentrate. Molti altri, però, in una situazione di stress non riescono a mantenere il controllo e commettono errori più facilmente. Se appartenete alla seconda categoria e state attraversando un periodo particolarmente impegnativo, cercate di rilassarvi facendo molte pause e “staccando” spesso – per quanto possibile -, in modo da evitare (o limitare) potenziali danni e assicurarvi di essere a mente fresca quando vi mettete al lavoro.

2. Mettere in ordine
Una scrivania o una stanza ben ordinata possono contribuire a ridurre lo stress, per ragioni sia psicologiche che pratiche: da un lato, infatti, è dimostrato che un ambiente ordinato e minimalista genera un senso di tranquillità e di equilibrio; dall’altro, in una stanza ordinata è sicuramente più facile ritrovare oggetti e documenti, e avere sempre a portata di mano tutto ciò che potrebbe tornare utile.

3. Stringere amicizia con i colleghi
Non tutti hanno la fortuna di andare a lavorare con i propri migliori amici, però da un rapporto professionale possono nascere grandi amicizie. Apritevi un po’ con i vostri colleghi e provate a proporre qualche attività di “team building” dopo il lavoro: un aperitivo, una cena, una serata al cinema o magari qualche gioco. Sapere di essere parte di una squadra e avere degli amici al vostro fianco vi aiuterà ad affrontare con più energia le sfide che vi ritroverete ad incontrare, e vi farà sentire più sicuri e meno soli.

4. Concentrarsi su una cosa alla volta
Per evitare di essere schiacciati dalla mole di lavoro, concentratevi su un singolo compito alla volta. Ogni mattina provate a scrivere una lista di quello che vorreste raggiungere nel corso della giornata, in ordine di importanza o di impegno richiesto, e dedicatevi a un elemento dopo l’altro. Il multi-tasking è una skill molto utile, ma quando siamo sotto pressione la strategia migliore è quella di adottare un approccio lineare e sequenziale.

5. Trovare nuovi hobby
A volte portarsi il lavoro a casa è inevitabile, ma è importante fare in modo di raggiungere un buon “work-life balance”. Trovate un momento della giornata da dedicare solo a voi stessi e scegliete un’attività che trovate rilassante: guardare un film, disegnare, fare una passeggiata… Se volete, potete anche cimentarvi con qualche hobby più stimolante: fare trekking, entrare in un club di lettura o seguire un corso per imparare nuove skills.

E voi cosa fate per restare positivi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *