Corsi online

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Corsi online

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Mese: febbraio 2019

Corsi online

I corsi di Data Science di Milano-Bicocca sono online con Federica.EU

19 marzo 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

I dati digitali sono il centro della società contemporanea. Ogni giorno, viene messa in Rete una quantità enorme di terabyte, mentre nuovi approcci analitici sono in grado di trasformarle in preziose informazioni per business model più performanti: il “petrolio” del nuovo millennio. L’Università di Milano-Bicocca, già all’avanguardia nel settore della Data Science, anche con l’istituzione di un corso di Laurea magistrale dedicato, ha stretto una partnership con Federica Weblearning, promuovendo corsi sui Big Data in formato MOOC.

Gli studenti, grazie alla didattica multimediale prodotta dalla piattaforma Federica.EU, potranno avvicinarsi ad una rivoluzionaria metodologia didattica che ha radicalmente cambiato lo storytelling della formazione a distanza.

Viviamo la quarta rivoluzione industriale, immersi nel fenomeno dello smart manifacturing. Le macchine stanno valicando i confini dell’Intelligenza Artificiale. La Data Science è una straordinaria opportunità per ricavare nuova conoscenza. Quotidianamente interagiamo con siti web, smartphone, iPad, social network e ogni altro tipo di strumentazione mobile. Le nostre azioni si trasformano in masse di dati, la maggior parte dei quali non sono strutturati. Non saperli gestire ed interpretare significa non saper raccontare i nostri tempi e non essere in grado di renderli funzionali alla creazione di nuovi scenari economici, utili sia agli enti pubblici sia alle organizzazioni private.

Grazie ai MOOC pubblicati su Federica si comprenderà quanto la scienza dei dati possa avere carattere multidisciplinare, abbracciando diverse figure professionali (informatici, matematici, ingegneri, sociologi); si potrà accedere a linguaggi fondamentali come R e Python; sarà possibile orientarsi verso nuove posizioni lavorative come Data Analyst, Data Scientist, Data Journalist, Data Driven Marketer, Data Engineer.

I primo corsi sono già disponibili online:

1. Le basi della Scienza dei Dati

Se vuoi conoscere cosa sono la Scienza dei Dati, la storia evolutiva del termine “dato”, il ciclo di vita di un dato e le nozioni base dei linguaggi di programmazione per l’analisi computazionale, allora segui il corso Le basi della Scienza dei Dati tenuto da Carlo Batini.

2. Introduzione a Python per la Data Science

La data science richiede necessariamente la capacità di gestire e analizzare i dati tramite computer, in quanto le loro dimensioni ormai non permettono di utilizzare procedure manuali. Volete imparare a maneggiare uno dei principali linguaggi utilizzati nel mondo? Per voi, il corso Introduzione a Python per la Data Science, con Gianluca Della Vedova, Mirko Cesarini, Dario Pescini.

3. Introduzione a R

Molto utilizzato nel mondo della statistica e della data science, è R. Nato per esplorare, analizzare e rappresentare dati e implementare al suo interno molte di quelle strutture che in altri linguaggi devono essere importate per mezzo di estensioni e librerie esterne, R è open source e vanta migliaia di pacchetti scritti da scienziati e practitioners di tutto il mondo. Bicocca e Federica presentano il corso Introduzione a R, di Matteo Pelagatti e Gianna Monti.

4. Machine Learning
Oggi si parla di Machine Learning, ovvero l’insieme di abilità delle macchine di apprendere ed eseguire azioni imparando dall’esperienza. Il corso sarà disponinile nelle prossime settimane e sarà curato da Fabio Stella. Verranno presentati i differenti tipi di apprendimento automatico, vale a dire l’apprendimento supervisionato o predittivo, l’apprendimento non supervisionato o descrittivo e l’apprendimento per rinforzo.

Corsi online

La Robotica: una scienza nuova

12 marzo 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Da qualche giorno su Federica.EU è disponibile il nuovo MOOC Robotics Foundations II: Robot Control del professor Bruno Siciliano.

Il corso rappresenta la continuazione di una traccia che il docente, dopo il successo del precedente Robotics Foundations I: Robot Modelling, già disponibile anche su edX, svolge per illustrare le caratteristiche che rendono, in ultima analisi, il robot un ausilio per l’uomo.

Lo studio della robotica ci riconduce sempre all’osservazione della natura e alla possibilità di creare, ispirandosi a quest’ultima, un’alterità concepita per superare i limiti umani nello svolgimento di alcuni compiti.

La robotica è una scienza giovane e in piena evoluzione. Se pensiamo al ramo propriamente industriale, possiamo rintracciare tre generazioni di robot che si sono avvicendate nelle fabbriche modificandone gli ambienti. Dalle prime macchine programmabili off-line e collocate a distanza di sicurezza dall’operatore, entro un certo perimetro, a quelle cedevoli fatte di materiali leggeri, fino ai “cobot” veri e propri collaboratori, eventualmente dotati di carrello mobile che si combina con le braccia per la parte manipolativa, e caratterizzati da una programmazione intuitiva, in quello che è diventato uno spazio di lavoro letteralmente condiviso.

Tale coabitazione è resa possibile dall’integrazione di sofisticati sensori come videocamere, sensori di prossimità e sensori di forza grazie ai quali è possibile sviluppare tecniche di controllo “sensory–feedback” in grado di determinare la presenza umana ed evitare il rischio di un contatto accidentale. I cobot rappresentano l’ultima generazione di dispositivi semi-autonomi che, attraverso la loro capacità di apprendimento, interagiscono attivamente con il mondo che li circonda fornendo il collegamento mancante tra il mondo digitale e quello fisico e assumendo, dove necessario, un aspetto sempre più antropomorfo.

In Robotics Foundations II: Robot Control vengono introdotti i concetti di “sensing”, “planning”, “control”, abilità di cui necessita un robot perché possa, come mostra il video di presentazione, tenere in equilibrio mobile una pallina su un’asta alla stregua di un abile giocoliere.

 

Corsi online

L’ingegneria del futuro: 6 corsi da seguire

4 marzo 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione, con professioni che vanno gradualmente scomparendo e altre che nascono o si trasformano, diventando qualcosa di completamente diverso – basti pensare a com’è cambiato il settore della medicina, sempre più legato al mondo delle tecnologie! Nonostante questi cambiamenti, l’ingegneria rimane una tra le discipline maggiormente “spendibili” in ambito professionale, anche e soprattutto grazie alla sua natura variegata: è ingegnere chi si occupa di costruzioni, ma anche chi opera nel settore dell’informatica o della robotica. Una disciplina così ampia e adattabile offre quindi molte opportunità, ma può essere fonte di confusione per uno studente che si approccia alla materia per la prima volta. Se l’ingegneria vi affascina, ma non siete ancora sicuri di quale ambito sia il più adatto a voi, oppure volete approfondire gli argomenti che vi interessano maggiormente, potete seguire gratuitamente su Federica.EU questi 6 MOOC, dedicati a 6 aspetti diversi della disciplina.

1) Calcolatori Elettronici
Il computer non è altro che un enorme calcolatore di dati e informazioni. Il corso di Calcolatori Elettronici è una panoramica sul mondo delle componenti del calcolatore, reti sempre più complesse che creano programmi grazie a istruzioni, con particolare attenzione alla progettazione vera e propria.

2) Fondamenti di Informatica
Cos’è l’informatica? Questo corso è perfetto per chi ha bisogno delle nozioni di base e delle competenze teoriche, metodologiche e pratiche fondamentali per la realizzazione di programmi di limitata complessità tramite linguaggi di programmazione C/C++. Un vero e proprio viaggio nel mondo del computer!

3) Disegno Tecnico industriale
Il corso introduce gli studenti all’utilizzo di un nuovo linguaggio di comunicazione tecnica quale il disegno progettuale con uno sguardo verso le nuove frontiere dell’ingegneria, grazie alla presentazione di casi studio che spaziano dal rilievo dal vero alla stampa 3D, all’impiego della Realtà Virtuale in progettazione.

4) Fondamenti di circuiti elettrici
Questo corso introduttivo illustra i fondamenti della teoria dei circuiti elettrici, presentando il modello circuitale, in grado di descrivere il funzionamento di vari dispostivi: dallo smartphone al pc, dall’impianto elettrico di un’automobile a quello di una casa. Lo studio dei circuiti rappresenta un anello di congiunzione tra la fisica e l’ingegneria, ed è un ottimo punto di partenza per imparare ad avere un approccio sistematico e metodologico a un modello per studiare sistemi complessi.

5) Scienza delle costruzioni
La scienza delle costruzioni è una disciplina trasversale a tutti i settori dell’ingegneria. Si occupa in particolare di formulare modelli teorici e studiare il comportamento di materiali ed elementi strutturale sotto azioni di natura termica e meccanica. Il corso illustra i fondamenti teorici e gli aspetti applicativi della Meccanica delle strutture.

6) Robotics Foundations II – Robot Control 
La seconda parte del corso di fondamenti di robotica è dedicata alla pianificazione e al controllo del movimento e delle traiettorie di un robot nello spazio e alla sua interazione con l’ambiente. Vengono presentati inoltre dei modelli di semplici veicoli e tecniche di localizzazione odometrica. Molto interessante per tutti coloro che sognano di intraprendere una carriera nel settore della robotica!