Corsi online

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Hot spot

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Hot spot

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Lifelong Learning

Le 5 tendenze di educazione tecnologica che vedrai nel 2020

7 gennaio 2020

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

La tecnologia dell’istruzione sta diventando un fenomeno globale. Tra gli insegnanti, l’86% ritiene che sia essenziale utilizzare l’edtech in classe e il 96% ritiene che il suo utilizzo aumenti il ​​coinvolgimento degli studenti.

Gli educatori devono conoscere essere costantemente aggiornati sulle tendenze nel campo sia dell’istruzione ma che della tecnologia, al fine di creare ambienti di apprendimento migliori per i loro studenti.

Come sono cambiate, dunque, le tendenze della trasformazione digitale nell’istruzione mentre ci muoviamo verso il prossimo decennio?

Ecco una panoramica sulle principali tendenze di trasformazione digitale di quest’anno  in diversi settori. Innanzitutto: l’istruzione.

 1) L’apprendimento tramite video

L’apprendimento video non è un trend recente, ma è comunque di tendenza. Il video è visivamente accattivante, più coinvolgente e interattivo.

I video rappresentano il metodo preferito per ottenere nuove informazioni sui contenuti. Gli studenti possono guardare un video secondo i propri ritmi e, soprattutto, vederlo innumerevoli volte fino a quando non comprendono i concetti mostrati. Inoltre, l’adozione di video interattivi sta creando effetti positivi nel settore dell’e-learning. I video interattivi, infatti, rendono lo studente da ricevitore passivo di informazioni all’essere attivo e coinvolto nel processo di apprendimento proprio attraverso i video. Questo aiuta a mantenere più a lungo l’attenzione e ad aumentare i tassi di ritenzione.

2) Gamification: l’apprendimento basato sul gioco

Secondo la rivista edtechupdate la gamification e l’apprendimento basato sul gioco non rappresentano una novità, anzi sono probabilmente una delle tendenze più antiche in realtà. La gamification facilita l’apprendimento e l’intrattenimento allo stesso tempo usando meccaniche di gioco come raccogliere punti, ottenere badge, essere in classifica o ottenere un trofeo. Ciò favorisce il coinvolgimento degli studenti, aumenta i tassi di fidelizzazione e riduce i tassi di abbandono del corso.

I corsi di apprendimento gamified rendono i contenuti più interessanti per ogni studente, aumentano la loro motivazione e semplificano il processo di apprendimento.

3) SEL (Social Emotional Learning)

Negli ultimi decenni, in ambito di apprendimento, si è avvertita sempre più l’esigenza di porre l’aspetto emozionale sullo stesso piano di quello cognitivo. L’apprendimento sociale ed emotivo (SEL) incoraggia gli studenti a identificare, comprendere e controllare meglio le proprie emozioni e a sviluppare capacità di comunicazione più sane e produttive. Con ciò si ottengono migliori risultati accademici, un migliore atteggiamento nei confronti dell’apprendimento e degli insegnanti e un impegno più profondo nei confronti delle attività in classe e della scuola.

Secondo un rapporto Casel su come l’apprendimento sociale ed emotivo possa trasformare le scuole, il 97% dei presidi coinvolti ritiene che l’insegnamento delle abilità di apprendimento sociale ed emotivo possa migliorare il comportamento degli studenti.

4) Realtà Aumentata, Realtà Virtuale e Realtà Mista: apprendimento immersivo.

La Realtà Aumentata (AR), la Realtà Virtuale (VR) e la Realtà Mista (MR) vengono per supportare gli educatori nel fornire esperienze di apprendimento altamente coinvolgenti per i loro studenti. L’AR aumenta il materiale di apprendimento esistente attraverso immagini e grafica intriganti. L’obiettivo principale è quello di offrire un’esperienza di apprendimento davvero coinvolgente che entusiasma e coinvolge gli studenti. La realtà virtuale offre una ricca esperienza immersiva che porta la parte teorica dell’apprendimento a sperimentarla, aiutando così gli studenti a capire concetti complessi che altrimenti sarebbero difficili da comprendere o addirittura pericolosi. La VR elimina completamente le distrazioni attraverso la sua attrezzatura.

MR fa un ulteriore passo avanti nella realtà virtuale, in quanto introduce elementi di AR nell’ambiente di apprendimento. L’AR aggiunge strati digitali di informazioni in cima al mondo fisico. Con MR, gli studenti sono in grado di visualizzare e interagire con oggetti virtuali che appaiono nel mondo reale.

5) Intelligenza artificiale (AI) nell’e-learning

L’intelligenza artificiale ha il potenziale per diventare il miglior assistente di insegnamento; può aiutare gli insegnanti a pianificare corsi, fornire apprendimento adattivo, supportare gli studenti, valutare documenti e così via.

L’intelligenza artificiale consente una rapida analisi dei dati e il processo decisionale nell’apprendimento. I modelli basati sull’intelligenza artificiale utilizzano algoritmi per raccogliere l’apprendimento e classificarlo in punti di forza, debolezza o competenza. Questi dati vengono quindi utilizzati per mappare il comportamento dello studente e ricavare intuizioni che semplificano la creazione di percorsi di apprendimento altamente personalizzati e pertinenti per ogni studente. In questo modo, agli educatori vengono fornite informazioni cruciali che li aiutano a rendere le istruzioni più efficaci, mentre gli studenti possono apprezzare l’apprendimento e trarre il massimo dal processo.

La tecnologia dell’intelligenza artificiale è decollata nel settore dell’e-learning e continuerà a ridefinire il panorama dell’e-learning nel 2020 e oltre.

E voi, siete pronti per affrontare il nuovo decennio?  

Buon 2020 da tutto lo staff di Federica Weblearning

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *