Corsi online

4 nuovi corsi di Federica da non perdere

28 gennaio 2020

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Tempo di lettura: 2′

Secondo un ampio studio condotto da Observa Science in Society su un campione rappresentativo di 2667 studenti italiani iscritti al primo anno nelle facoltà scientifiche, la principale motivazione che li spinge all’iscrizione è l’interesse per la materia, spesso definito come vera e propria passione, soprattutto dalle studentesse (59% rispetto al 48% dei maschi). Per i ragazzi la seconda motivazione più rilevante sono le prospettive di successo personale e professionale, mentre le ragazze attribuiscono maggiore importanza alla possibilità di poter mettere in pratica i risultati dei propri studi e valorizzarne l’utilità, anche nella società.

Con Federica.EU è possibile creare percorsi didattici in base alle proprie esigenze di formazione o semplice interesse, scegliendo dal catalogo in continuo aggiornamento. 

Tra i corsi appena iniziati, ne abbiamo scelti 4 da dedicare al potenziamento delle conoscenze proprio in ambito scientifico. Si inizia con l’informatica, la robotica e la chimica, per comprendere l’impiego di determinate tecnologie, la composizione chimica degli elementi oppure  gli aspetti legati al futuro della robotica. 

Scopriamo i contenuti dei corsi, si inizia con:

Basi di dati”, a cura del Prof. Vincenzo Moscato e del Prof. Antonio Picariello
Le basi di dati sono diventate fondamentali nei sistemi di gestione delle informazioni, contribuendo allo sviluppo di una società sempre più basata sulla conoscenza. Tutte le applicazioni informatiche moderne utilizzano ormai una base di dati per l’archiviazione, elaborazione e recupero delle informazioni. 

Laboratorio di Programmazione”, a cura del Prof. Marco Lapegna
La programmazione è la disciplina finalizzata alla risoluzione di problemi con il calcolatore. E’ quindi un’attività nella quale la teoria e la metodologia hanno una inevitabile ricaduta pratica, e dove è impossibile imparare senza “fare”. Il corso di Laboratorio di Programmazione intende fornire quindi un’introduzione alle metodologie di progetto, sviluppo ed analisi degli algoritmi di base per il calcolo scientifico nonché all’uso dei principali strumenti di calcolo (hardware e software), con particolare riguardo all’influenza che questi ultimi esercitano sullo sviluppo degli algoritmi stessi.

Chimica Organica I”, a cura della Prof.ssa Angela Zampella
In particolare verrà affrontato lo studio della struttura e della reattività di composti organici cominciando dagli idrocarburi (alcani, cicloalcani, alcheni e alchini) per finire ai composti organici contenenti eteroatomi come gli alcoli, gli epossidi e le ammine. Grande rilievo viene  dato allo studio dei meccanismi di reazione attraverso i quali possono essere razionalizzate le trasformazioni dei composti organici e dei principi fondamentali della stereochimica organica.

Future Robots. Towards a Robotic Science of Human Beings”, a cura del Prof. Domenico Parisi
I robot cambieranno la nostra vita in futuro?
Dall’avvento dei computer, le teorie scientifiche possono essere espresse non solo in parole o simboli matematici, come in precedenza era il caso, ma possono essere tradotte in programmi per computer che riproducono la realtà sotto forma di simulazioni. Formulare teorie scientifiche come simulazioni è utile in tutti i rami della scienza, ma è particolarmente utile per le scienze del comportamento e delle società umane, perché quando queste scienze, ad eccezione dell’economia, formulano le loro teorie in parole, la terminologia è spesso imprecisa e è aperto a diverse interpretazioni. 

Cosa aspetti? Consulta tutte le nuove proposte di Federica.EU e scegli le combinazioni più adatte al tuo percorso!

Nuovi metodi di apprendimento: la robotica educativa

3 dicembre 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Studiare e applicare la robotica è essenziale non solo per imparare a progettare i robot, ma anche per abituarsi ai metodi di ragionamento e sperimentazione che derivano dalla disciplina e la rendono “educativa”.

Come già accaduto per il coding, (su Federica.EU è online il corso di Andreas Formiconi: Coding a scuola con Software Libero) anche la robotica entra, così, nelle scuole, diventando una tecnologia per l’apprendimento utile per lo sviluppo delle attitudini creative degli studenti, delle loro capacità di comunicazione, di cooperazione e di lavoro di gruppo.

La robotica educativa offre un approccio semplice e concreto alla programmazione informatica e alla meccanica dei robot, per stimolare la curiosità e l’utilizzo della logica negli studenti, che imparano a interagire con i robot, a capirne il funzionamento, tramite esperimenti interessanti e molta pratica.

Questo, oltre al fatto che i robot – per definizione – simulano il comportamento degli esseri viventi, permette allo studente di sentirsi estremamente coinvolto nello studio e di stabilire una “relazione” con l’automa progettato e costruito,

Sono diverse le fasi che scandiscono l’educazione alla robotica, una delle quali prevede la costruzione, da parte degli allievi, di un vero e proprio robot. Seguiti passo passo, dalla fase di progettazione fino alla realizzazione concreta del progetto, gli studenti acquisiscono le skills necessarie per dotare gli automi di comportamenti e abilità prefissate. Attenzione, responsabilità, collaborazione e capacità organizzativa sono necessarie per mettere a frutto le capacità dei singoli all’interno dei gruppi di lavoro, che richiedono, anche predisposizione al problem solving e all’apprendimento peer to peer, ovvero tra pari.

L’educazione alla robotica, dunque, si può definire tale quando viene messa in pratica, vissuta in prima persona, e non soltanto studiata a livello teorico.

Su Federica.EU questi argomenti vengono spiegati e approfonditi,  nei corsi Future Robots. Towards a Robotic Science of Human Beings (di Domenico Parisi) e Developmental Robotics (di Angelo Cangelosi e Matthew Schlesinger).

E per entrare nel vivo dei fondamenti della robotica sono disponibili i corsi  Robotics Foundations I – Robot Modelling e Robotics Foundations II – Robot Control (di Bruno Siciliano).

Scoprili tutti su Federica.EU!

 

Il primo MOOC sul Turismo Lento è online su Federica.EU

26 novembre 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Su Federica Weblearning è online il primo MOOC su “Turismo Lento: borghi, parchi e cammini d’Italia“.

Il 2019 è stato il trampolino di lancio del Turismo Lento, costituito nel 2017, quando l’ex Ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini spiegò: “questo progetto sarà un modo per valorizzare i territori italiani meno conosciuti dal turismo internazionale e rilanciarli in chiave sostenibile favorendo esperienze di viaggio innovative: dai treni storici ad alta panoramicità, agli itinerari culturali, ai cammini, alle ciclovie, ai viaggi a cavallo”.

Nell’arco degli anni le persone hanno iniziato a scegliere viaggi e vacanze differenti, portando così alla nascita di nuovi concetti di turismo partendo dal 2016, proclamato Anno nazionale dei cammini, il 2017 l’anno dei borghi, il 2018 quello del cibo italiano.

Sono ormai moltissime le persone nel mondo scelgono di adottare nuovi stili di vita più sostenibili con la voglia di vivere un’occasione autentica e unica di incontro, di emozione e di rivelazione dei luoghi e, soprattutto, delle persone che li abitano. Ne sono testimonianza i recenti boom degli agriturismi, b&b, itinerari in natura, fra parchi e antichi cammini. La soluzione però non è sempre offerta dal luogo e molto spesso i turisti sono costretti a scelte “alternative”, spesso realizzate in autonomia online.

Lezione dopo lezione, il corso gratuito e online “Turismo lento: borghi, parchi e cammini d’Italia, a cura di Alessandro Cugini, Responsabile del settore Turismo, fornisce le risorse utili per creare un’offerta di turismo lento basata su “percorsi di senso”; organizzare servizi utili sul territorio; fare rete con Associazioni, Enti e altre imprese. Inoltre, insegna le pratiche manageriali per la gestione e la formazione delle professionalità necessarie all’attività.

L’obiettivo del corso è quello di creare figure in grado di intercettare e soddisfare i numerosi slowtourist creando offerte uniche e sempre più slow.

Cosa aspetti?

Iscriviti al corso!

5 MOOC per lo studio dell’economia

19 novembre 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Con l’avvento delle nuove tecnologie, le necessità delle aziende sono cambiate, così come le abitudini dei consumatori e i canali di marketing. Le imprese investono sempre di più su chi ha competenze chiave in management, organizzazione aziendale o comunicazione.

Questo mese Federica.EU dedica diversi corsi al potenziamento delle conoscenze in questo ambito.

Si può iniziare con Business English, per acquisire gli strumenti linguistici necessari per fronteggiare la vita lavorativa quotidiana. L’inglese resta, infatti, la lingua globale per la comunicazione, il commercio, la scienza, la tecnologia, il mondo aziendale, tanto che recenti statistiche del colosso Google stimano che l’80% dei dati presenti su Internet sia proprio in inglese.

Se vuoi imparare i metodi di valutazione della performance e i piani di fattibilità, puoi scegliere il corso di Economia e Gestione delle Imprese, ottenendo una panoramica sul mondo imprenditoriale a vari livelli e un quadro di riferimento di base sui processi di direzione e gestione d’impresa.

Se, invece, vuoi comprendere meglio il funzionamento delle organizzazioni pubbliche e private, con particolare riferimento al patrimonio culturale, il corso Imprese culturali ed innovazione sociale, ha proprio lo scopo di fornire agli studenti conoscenze utili per operare nelle imprese, negli enti e nelle associazioni legate al mondo artistico/culturale. 

Le nozioni teoriche apprese con il corso di Management e Marketing delle Imprese Turistiche, ti consentiranno di analizzare le politiche strategiche e di marketing delle imprese operanti nel settore turistico e comprendere le dinamiche competitive delle aziende che operano nel settore e le fonti del vantaggio competitivo sostenibile.

Infine, con il corso di Organizzazione aziendale, potrai comprendere l’insieme dei processi, dei materiali e delle persone che operano e gestiscono nell’ambito aziendale, coordinati per il raggiungimento di uno scopo comune.

Cosa aspetti? Consulta tutte le nuove proposte di Federica.EU!