Presa rapida

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Presa rapida

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Presa rapida

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Presa rapida

3 consigli per non aver più paura di parlare in pubblico

27 novembre 2018

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Saper parlare in pubblico in maniera chiara e precisa è una competenza molto importante, tant’è che l’abbiamo inserita tra le skills da imparare prima dei 30 anni. In moltissimi si sentono sotto pressione all’idea di dover comunicare davanti ad una platea di gente, ma essere in grado di esprimersi senza ansie per presentare la propria idea, anche semplicemente ad un pubblico ridotto di colleghi, è fondamentale per la propria crescita professionale. Con qualche tecnica e tanto esercizio riuscirete a diventare buoni public speaker: ecco 3 consigli per costruire un discorso vincente!

1. Preparazione e allenamento

Il public speaking non è una dote innata ma può essere acquisita con esercizio e preparazione. Prima di parlare in pubblico bisogna organizzare un discorso e allenarsi perché improvvisare non basta… anzi per i beginners è davvero impossibile! Valutate bene le parti del vostro speech, dividetele, ottimizzatele, leggetele e ripetetele davanti allo specchio. Conoscere bene l’argomento che andrete a presentare è un plus non da poco: aiuta ad essere più sicuri, a non perdere il filo del discorso e a rispondere a eventuali domande.

2. Tono di voce e linguaggio del corpo

“Col tono giusto si può dire tutto, col tono sbagliato nulla: l’unica difficoltà consiste nel trovare il tono”, diceva lo scrittore irlandese George Bernard Shaw. Voce e linguaggio del corpo sono determinanti quando si parla ad una platea. Non tutte le parole vanno pronunciate allo stesso modo, bisogna saper catalizzare l’attenzione di chi ascolta grazie al tono, dando il giusto senso ai termini e non solo: scandite bene le parole, fate le giuste pause, stabilite un contatto visivo con il pubblico. La comunicazione non verbale è importantissima: esercitatevi davanti allo specchio per trovare il modo ottimale di comunicare il messaggio.

3. Domande a risposta aperta e storie per incuriosire il pubblico

Quante volte vi siete annoiati durante una presentazione o un discorso di un vostro collega? Spesso è andato per le lunghe senza dire qualcosa di davvero interessante. È fondamentale saper mantenere alta l’attenzione del proprio pubblico cercando di non stancare. Provate a porre delle domande a risposta aperta e cercate di non dire mai frasi fatte: iniziare un discorso con un “Il mondo sta cambiando” non è la maniera ottimale per incuriosire chi ascolta, è piuttosto consigliabile aprire con una frase del tipo “In che modo Facebook ha cambiato le vostre vite?”. Oppure perché non iniziare con una storia? Il pubblico si domanderà qual è il collegamento con l’argomento della presentazione e vi seguirà fino alla fine per capire come si chiude il cerchio.

 

Quali consigli dareste a chi ha paura di parlare in pubblico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *