Hot spot

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Presa rapida

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Presa rapida

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu
Notizie dallo staff

Hot spot

I nuovi Learners 4.0 di Federica e FS Italiane

28 marzo 2018

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Federica apre nuovi orizzonti per i learner 4.0 grazie alla collaborazione con FS Italiane. Un’azienda cardine del sistema paese italiano, all’avanguardia dell’Open learning multimediale.

Da oggi i dipendenti di FS Italiane possono avvicinarsi alla galassia del lifelong learning con la didattica multimediale di qualità dei MOOC di Federica.EU. Un’opportunità per l’ampliamento del proprio bagaglio culturale, personale e professionale.

In pochi anni il mondo dei MOOC, ha raggiunto oltre 80 milioni di studenti, a livello globale, e ha sviluppato un enorme repository di know how di eccellenza.

Grazie ai MOOC, la didattica multimediale a distanza è diventata l’ambiente d’eccellenza per formare le nuove competenze, moltiplicando le opportunità di apprendimento per il mondo del lavoro in continua evoluzione. Offrendo una risposta, agile e on demand, alle esigenze di aggiornamento professionale e sta crescendo esponenzialmente nel settore del Corporate training.

Con l’iniziativa Open Learning, Federica e Ferrovie dello Stato Italiane aprono una nuova frontiera per diffondere una cultura della formazione continua, multimediale e trasversale  ai dipendenti del Gruppo, in linea con i più recenti trend dell’industria 4.0 e la diversità di background culturali che già caratterizzano la nuova domanda del mercato del lavoro.

La partnership sarà presentata oggi al MAXXI di Roma da Gioia Ghezzi, Presidente Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e Gaetano Manfredi, Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Federico Fubini, Vicedirettore Corriere della Sera, coordinerà gli interventi di  Mauro Ghilardi, Direttore Centrale Risorse Umane e Organizzazione, Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Mauro Calise, Direttore Federica Weblearning, Professore di Scienza Politica all’Università di Napoli Federico II, Maria Cristina Bombelli, Fondatore e Presidente Wise Growth, Francesca Rizzi, CEO Jointly, Giuliano Amato, Giudice Costituzionale, Presidente Onorario Aspen Institute.

Hot spot

La nuova interfaccia di Federica. Una risposta per i nuovi learners 4.0

27 marzo 2018

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Napoli, 27 marzo 2018 – Federica.EU si presenta oggi con una nuova interfaccia che offre ai suoi utenti nuovi percorsi di fruizione in grado di rispondere alle diverse sfide e alle esigenze di una società in continua evoluzione.

Federica continua ad ampliare la sua offerta formativa, i suoi destinatari, i suoi partner. Con 300 corsi blended, 80 MOOC, e altri 50 in arrivo, la piattaforma della Federico II si è conquistata il primato europeo tra gli Atenei pubblici.

Da oggi, cambia veste. Una nuova interfaccia, di grande impatto simbolico, si rivolge direttamente ai diversi segmenti di utenti. Accanto agli studenti e agli insegnanti, troviamo la galassia in fermento del lifelong learning, il mondo dei professionisti, delle aziende e del lavoro in rapidissima trasformazione. Ognuno con le proprie peculiari esigenze di formazione e aggiornamento.

I MOOC offrono una formula didattica innovativa, flessibile, capace di interpretare in realtime le esigenze dei diversi learners.

La nuova interfaccia di Federica risponde ai molteplici bisogni sociali e conoscitivi del mondo universitario e del lifelong learning, prevedendo una fruizione personalizzata per gli obiettivi conoscitivi dei diversi pubblici di riferimento. Un’opportunità per chiunque intenda ampliare il proprio bagaglio culturale e professionale, scegliendo percorsi di formazione personalizzati coerenti con il proprio profilo.

Hot spot

Federica.EU: la via multimediale per l’orientamento

14 gennaio 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

I metaMOOC di Federica.EU entrano nelle scuole per offrire percorsi innovativi di formazione per docenti nel campo dell’orientamento.

La Direzione Scolastica Regionale, in collaborazione con l’Assessorato per l’Istruzione, Politiche giovanili e Politiche sociali e Federica Weblearning, il Centro di Ateneo, per l’Innovazione, la Sperimentazione e la Diffusione della Didattica Multimediale dell’Università di Napoli Federico II, ha organizzato il ciclo di attività – Federica Orienta – per i dirigenti scolastici e i docenti della Regione Campania.

Da oggi i partecipanti potranno esplorare risorse e strumenti didattici multimediali open access e conoscere i nuovi metaMOOC di Federica.EU, la principale «single-university platform» in Europa, rivolta non solo alle esigenze di universitari, lavoratori e aziende, ma anche al mondo degli studenti delle scuole secondarie: una nuova forma di orientamento, che costituisce un’opportunità cruciale per le generazioni digitali.
Si sono susseguiti gli interventi di Lucia Fortini, assessore all’Istruzione della Regione Campania, Luisa Franzese, direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Mauro Calise, direttore del Centro Federica Weblearning, accompagnati dall’illustrazione delle risorse didattiche multimediali open access, a cura dello staff Federica Weblearning.

Le attività. Un’occasione, rivolta a dirigenti scolastici e docenti, per conoscere le caratteristiche di Federica e favorire percorsi di orientamento nel delicato momento della scelta universitaria di uno studente. Durante la giornata, saranno illustrate le risorse multimediali già disponibili sulla piattaforma, seguirà l’invito alla elaborazione, a cura delle singole scuole, di progetti innovativi di didattica multimediale cooperativa/interattiva. Diverse le finalità:
• promuovere l’accesso a fonti della conoscenza autorevoli e liberamente fruibili, con un linguaggio congeniale alle nuove generazioni digitali;
• introdurre strumenti di orientamento ad ampio raggio e, al tempo stesso, capaci di approfondimenti tematici;
• invitare docenti e studenti alla sperimentazione di nuove pratiche didattiche e di apprendimento, elaborando percorsi originali da condividere nell’ambiente di Rete.

I MOOC. La formazione multimediale ha conosciuto, negli ultimi anni, una diffusione amplificata anche dall’utilizzo di dispositivi Internet mobile come tablet e smartphone. Atenei di prestigio internazionale propongono, gratuitamente, ad una platea di milioni di utenti, corsi di eccellenza dal punto di vista qualitativo, quantitativo, tecnologico e interattivo. Nello specifico, i MOOC (Massive Open Online Courses), sono pensati per una formazione a distanza, in grado di offrire materiali didattici in Rete, con video, testi, grafici e prove di verifica. I MOOC sono in grado di orientare gli studenti nella scelta del corso di laurea e del proprio sbocco occupazionale. La novità di Federica sono i metaMOOC: una formula agile e intuitiva per orientarsi in quattro aree disciplinari (sanitaria, scientifica, sociale, umanistica), che consenta agli studenti di confrontarsi con veri corsi universitari, esplorando l’offerta formativa «dal vivo». Ogni metaMOOC offre la panoramica di una disciplina, per supportare la scelta del percorso di laurea che meglio corrisponde alle propensioni e aspirazioni dello studente.

Chi è Federica? Federica.EU, l’Università pubblica online. Una piattaforma digitale, sviluppata dall’Università Federico II di Napoli. Con oltre 150 MOOC, Federica.EU è oggi la maggiore piattaforma europea di didattica multimediale gratuita online collegata a una università pubblica e integra testi, video con link alle più autorevoli fonti online. Da un anno è stata avviata una partnership con edX, la piattaforma di Harvard e MIT, leader nel panorama internazionale dell’apprendimento online. La Federico II è stata la prima istituzione italiana ad entrare nella sua rete globale con FedericaX. Gli studenti hanno così la possibilità di far parte di una comunità di milioni di learners globali e migliaia di corsi offerti gratuitamente dalle università del mondo.

Programma
10.00 – Iscrizione
10.30 – Assessore all’Istruzione Regione Campania, Lucia Fortini
11.00 – Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale, Luisa Franzese
11.30 – Illustrazione delle risorse didattiche multimediali open access (a cura dello staff Federica Weblearning)
• Lo scenario globale della formazione attraverso i MOOC (Massive Open Online Courses) con oltre 100 milioni di learners
• L’offerta disciplinare su Federica.EU, la principale piattaforma europea ad accesso libero
• I percorsi di orientamento di Federica.EU predisposti per una facile fruizione da parte del mondo dell’istruzione secondaria di II grado
• Itinerari di collaborazione progettuale

Per questa occasione Federica Weblearning ha sostenuto le attività del Centro Penitenziario di Secondigliano di Napoli e durante l’evento sono state distribuite le bag realizzate dagli ospiti del centro.

Presa rapida

Trend 2019: 3 skills da imparare

8 gennaio 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Il 2019 è iniziato da pochi giorni e scommettiamo che siete già a caccia di attività, trend e anticipazioni per scoprire come andrà e cosa ci prospetterà il nuovo anno. Quali sono le tendenze nel settore e-learning? Cosa vorranno studiare gli studenti di domani per stare al passo col mondo che cambia? Abbiamo spesso ribadito il valore del lifelong learning, fondamentale per restare aggiornati e tenere la mente allenata: nel 2019 arricchite il vostro CV con le 3 skills più in linea con le tendenze del mondo del lavoro!

1. Intelligenza Artificiale
Le professioni del futuro? Lo Human-machine interaction designer e il machine learning specialist sono esempi di come nei prossimi anni diventerà fondamentale l’interazione uomo-macchina. L’intelligenza artificiale (AI) è un ramo dell’informatica che permette la programmazione e la progettazione di sistemi sia hardware che software in grado di dotare le macchine di caratteristiche che vengono considerate tipicamente umane come per esempio le percezioni visive, spazio-temporali e decisionali. Avere competenze nel settore vi renderà perfettamente in linea con i trend del mondo del lavoro. Su Federica.eu potrete trovare un ventaglio di corsi dedicati all’informatica, dalla programmazione alla robotica.

2. Data Science
Il settore dei Big Data è in crescita, tanto che negli ultimi anni sono nate figure professionali, come il Data Scientist, il Data Analyst e il Data Engineer, in grado di capire, analizzare e trasformare la grande mole di dati. I dati saranno davvero il petrolio del futuro? Approfittate del 2019 per scoprire se questo ambito fa per voi. Su Federica.eu sono disponibili MOOC per esplorare il settore come “Basi di Dati”, “Analisi dei Dati”, “Statistica” e “Metodi qualitativi- Modulo Statistica”.

3. Blockchain
In voga nel 2018 grazie ai bitcoin, la tecnologia blockchain si prospetta un grande trend anche per il 2019. La blockchain è una rete peer-to-peer di computer interconnessi per l’archiviazione di dati che non possono essere modificati o rubati, in sostanza un nuovo paradigma per il modo in cui le informazioni vengono condivise. La blockchain sta rapidamente guadagnando terreno, visto che tutte le industrie stanno pianificando di adottarla in futuro: le aziende si stanno affrettando a capire come possono utilizzare la tecnologia di registro distribuito della blockchain per risparmiare tempo e costi di amministrazione. Già nel 2017 sono partiti progetti pilota per sperimentare la semplificazione di alcuni processi: dai pagamenti mobile ai servizi finanziari, dall’assistenza sanitaria alla logistica e gestione della filiera. La corsa allo studio e alla sperimentazione creerà nuove opportunità per gli sviluppatori di software che dovranno introdurre e creare applicazioni basate su questa nuova tecnologia per le aziende di tutti i settori.

Secondo voi quali saranno le altre parole chiave del 2019?

Presa rapida

5 buoni propositi SMART per il 2019

18 dicembre 2018

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

È facile fare buoni propositi per l’anno che verrà, la parte difficile è mantenerli. Il segreto del successo quando si parla di obiettivi per il nuovo anno è renderli SMART: specific, measurable, achievable, realistic, timely. Specifici ma anche semplici e significativi, misurabili e allo stesso tempo motivanti, realistici anche dal punto di vista temporale. Partendo da un intento generico come “dormire meglio” potrete idearne uno SMART e su misura per voi ad esempio: “dormire almeno 6 ore a notte per 5 giorni alla settimana”. Siete pronti per il 2019? Ecco 5 propositi SMART per un anno più produttivo!

1. Smettere di procrastinare
Il vocabolario Treccani lo definisce un “Differire, rinviare da un giorno a un altro, dall’oggi al domani, allo scopo di guadagnare tempo o addirittura con l’intenzione di non fare quello che si dovrebbe” ma i procrastinatori seriali non hanno bisogno di spiegazioni, sanno bene di cosa si parla. Per l’anno nuovo un buon proposito potrebbe essere quello di smettere di rimandare! In termini SMART: cercate di non posticipare tutti gli esami a giugno e settembre e cominciate a studiare da subito.

2. Incontrare nuovi amici
Spesso sono le connessioni la vera e propria chiave del successo. Nel 2019 apritevi al mondo e allargate la vostra cerchia di amicizie! Le nuove conoscenze sono alla base per crescere come persone e non solo, espandere il proprio network è molto utile anche in termini professionali.

3. Dormire meglio
In media, un ciclo completo di sonno dura circa 90 minuti. Idealmente, bisognerebbe dormire per un totale di 5 o 6 cicli completi al giorno (tra le 7 e le 9 ore a notte) ma…quanti di noi ci riescono? Tante volte preferiamo dedicarci alle nostre passioni e sacrificare qualche ora di sonno, ma dormire fa molto bene e ci aiuta a ricaricare le energie: riposare di più e meglio è un ottimo proposito per il 2019.

4. Imparare qualcosa di nuovo
Imparare qualcosa di nuovo non solo ci arricchisce dal punto di vista professionale ma ci rende anche più felici: gli esseri umani hanno un desiderio naturale di conoscenza, l’apprendimento aiuta a costruire la fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità. La nostra poi è una generazione molto fortunata: Internet ci permette di trovare spunti e fonti, ma soprattutto corsi, dove imparare e certificare le vostre conoscenze. Nel 2019 continuate a studiare con i MOOC di Federica.eu e FedericaX su edX!

5. Risparmiare
Avere un gruzzoletto da parte fa sempre comodo: che vogliate risparmiare per realizzare un progetto o per avere un fondo per le emergenze, nel 2019 potreste ingegnarvi per mettere da parte ancora di più.

Quali sono i vostri buoni propositi per l’anno nuovo?

Presa rapida

5 consigli per usare le vacanze in modo produttivo

11 dicembre 2018

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Le vacanze natalizie sono ormai alle porte! Un’ottima occasione per riposarsi e passare del tempo con la famiglia, gli amici e non solo: una pausa dallo studio o dal lavoro, infatti, dà anche la possibilità di dedicarsi ad attività che normalmente trascuriamo e di ricaricarci per ripartire al meglio dopo le feste. Durante l’anno trascorriamo la maggior parte del nostro tempo a lavorare e studiare ma non “staccare” mai non fa bene alla produttività: il break natalizio è un buon pretesto per riprendere in mano il proprio tempo. Tra feste, tombolate con gli amici e pranzi di famiglia, non abbiate paura di perdere il ritmo e rientrare in ufficio più stanchi di prima: ecco 5 consigli per sfruttare al massimo le vostre vacanze e ripartire con il piede giusto!

1. Ponetevi degli obiettivi per il semestre successivo
Questo periodo è perfetto per fermarsi a riflettere sull’anno che sta per concludersi e delineare i prossimi passi: quali obiettivi vorreste raggiungere da qui alla prossima estate? Cosa potete fare concretamente per raggiungerli? Utilizzate questi giorni di pausa per organizzare il carico di lavoro e preparare un piano d’azione!

2. Imparate qualcosa di nuovo
Avete sempre voluto imparare a programmare? O approfondire le vostre conoscenze letterarie? Approfittate delle vacanze di Natale per dedicarvi alla vostra formazione. Su Federica.eu potrete trovare un’ampia gamma di corsi di livello universitario completamente gratuiti e dedicati a diversi argomenti di stampo sia scientifico che umanistico.

3. Prendetevi del tempo per voi
Nei giorni festivi cercate di trovare almeno un’ora al giorno da dedicare solo a voi stessi. Leggete un libro, andate al cinema, guardate una serie tv: il relax non è assolutamente controproducente, al contrario, aiuta a ricaricarsi.

4. Fate attività fisica
Se non siete degli sportivi, probabilmente starete già storcendo il naso, ma non bisogna dimenticare che il benessere fisico è strettamente legato alla produttività. Per iniziare a vedere dei benefici non dovete necessariamente iscrivervi in palestra, vi basterà prendere l’abitudine di fare una passeggiata ogni giorno, oppure provare lo yoga o il pilates, allenamenti rilassanti ma molto utili per migliorare l’equilibrio e “attivare” l’organismo.

5. “Declutter”
Il termine inglese decluttering fa riferimento alla pratica virtuosa di vivere all’insegna dell’ordine, liberandosi di tutto ciò che non è necessario e crea confusione.
Per ripartire “col botto”, pulite il vostro spazio di studio o lavoro, regalate o eliminate ciò che non vi serve e procuratevi quello di cui invece avete bisogno per organizzarvi e usare al meglio le nuove energie (post-it, calendari, agende ecc.).

E voi sapete già come trascorrerete le vacanze natalizie?