Hot spot

Stress al lavoro: come combatterlo in 4 mosse

14 maggio 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Cosa succede se andare al lavoro diventa una fonte di stress? Tutti noi passiamo la maggior parte della vita lavorando e proprio per questo può capitare che ci si senta schiacciati da un ambiente negativo o da un’eccessiva mole di lavoro.

Come riuscire a combattere lo stress con successo?

Per prima cosa bisogna capire quali sono i fattori scatenanti. Sia l’età sia il sesso non sono da sottovalutare, tuttavia possono esserci cause ben più gravi, come ad esempio carichi di lavoro eccessivi, che spesso sono accompagnati da una remunerazione inadeguata.

Altro fattore di stress è la paura per il futuro. Viviamo in un’epoca in cui tutto cambia velocemente, nuove tecnologie entrano a far parte della nostra quotidianità ed ogni giorno emergono nuove figure professionali. L’aumento e la diversificazione delle competenze richieste nel mercato del lavoro possono generare nei professionisti uno stress non indifferente!

Fare carriera. Ebbene sì, si potrebbe pensare che più si avanzi di grado, meno si sia soggetti a stress. In realtà è esattamente l’opposto: più si fa carriera più lo stress incrementa a causa del raggiungimento di posizioni di maggiore responsabilità.

E allora, come intervenire per diminuire i livelli di stress? Ecco 4 consigli per affrontarlo.

  1. Imparare a dire “No”

Eccessivi carichi di lavoro possono mettere a rischio il nostro equilibrio psicofisico. Come fare ad affrontare questi aspetti negativi? Basta una parola semplicissima: “No”. Con meno carico di lavoro, sarete in grado di eseguire i tuoi compiti al meglio e senza stress.

  1. Investire su se stessi

Come abbiamo detto, viviamo in un’epoca caratterizzata da forti cambiamenti e incertezza. La consolazione è che non siamo gli unici a provare queste sensazioni, al contrario la maggior parte delle persone oggi si trova ad affrontare questo tipo di stress. Quello che c’è da sapere è che i cambiamenti, se da un lato provocano un crollo delle incertezze, dall’altro possono aprire nuovi scenari ed interessanti opportunità. Il modo migliore per affrontare queste paure è investire in se stessi, attraverso una formazione continua che ci permetta di acquisire quotidianamente soft-skill e competenze spendibili nel mercato.

  1. Non tutti sanno già cosa vogliono fare nella vita: il segreto è riflettere

Questo è uno dei più grandi fattori di stress che colpisce soprattutto i più giovani. Cercare uno scopo, rispondere a domande esistenziali come “cosa sto cercando di raggiungere”? Sto seguendo le mie vere passioni? La verità è che sono ben poche le persone che hanno già capito cosa vogliono dalla vita e se non ci sei ancora riuscito, non preccuparti! Le migliori carriere sono state costruite su una serie di aggiustamenti fatti durante il percorso. Il segreto è riflettere, chiedersi cosa ci piace di più del nostro lavoro, cosa ci piace meno e che tipo di lavoro è più incline alle nostre qualità.

  1. Sfruttare le politiche all’interno degli ambienti di lavoro

Tra i fattori di stress possiamo considerare anche le politiche attuate sul posto di lavoro. Si tratta di tutti quei comportamenti che intervengono nelle relazioni umane all’interno di un’azienda. Anche in questo caso si tratta di dinamiche che spesso generano ansia e stress. Quello che c’è da sapere è che ogni ambiente di lavoro ha in qualche misura delle politiche da seguire. La buona notizia? Entrare in queste dinamiche non è sempre disastroso come si potrebbe pensare. Al contrario, si possono utilizzare in modo strategico per essere più influenti senza necessariamente perdere la propria autenticità.

Cosa aspetti? Metti in pratica questi consigli e inizia a combattere lo stress!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *