Hot spot

Stress al lavoro: come combatterlo in 4 mosse

14 maggio 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Cosa succede se andare al lavoro diventa una fonte di stress? Tutti noi passiamo la maggior parte della vita lavorando e proprio per questo può capitare che ci si senta schiacciati da un ambiente negativo o da un’eccessiva mole di lavoro.

Come riuscire a combattere lo stress con successo?

Per prima cosa bisogna capire quali sono i fattori scatenanti. Sia l’età sia il sesso non sono da sottovalutare, tuttavia possono esserci cause ben più gravi, come ad esempio carichi di lavoro eccessivi, che spesso sono accompagnati da una remunerazione inadeguata.

Altro fattore di stress è la paura per il futuro. Viviamo in un’epoca in cui tutto cambia velocemente, nuove tecnologie entrano a far parte della nostra quotidianità ed ogni giorno emergono nuove figure professionali. L’aumento e la diversificazione delle competenze richieste nel mercato del lavoro possono generare nei professionisti uno stress non indifferente!

Fare carriera. Ebbene sì, si potrebbe pensare che più si avanzi di grado, meno si sia soggetti a stress. In realtà è esattamente l’opposto: più si fa carriera più lo stress incrementa a causa del raggiungimento di posizioni di maggiore responsabilità.

E allora, come intervenire per diminuire i livelli di stress? Ecco 4 consigli per affrontarlo.

  1. Imparare a dire “No”

Eccessivi carichi di lavoro possono mettere a rischio il nostro equilibrio psicofisico. Come fare ad affrontare questi aspetti negativi? Basta una parola semplicissima: “No”. Con meno carico di lavoro, sarete in grado di eseguire i tuoi compiti al meglio e senza stress.

  1. Investire su se stessi

Come abbiamo detto, viviamo in un’epoca caratterizzata da forti cambiamenti e incertezza. La consolazione è che non siamo gli unici a provare queste sensazioni, al contrario la maggior parte delle persone oggi si trova ad affrontare questo tipo di stress. Quello che c’è da sapere è che i cambiamenti, se da un lato provocano un crollo delle incertezze, dall’altro possono aprire nuovi scenari ed interessanti opportunità. Il modo migliore per affrontare queste paure è investire in se stessi, attraverso una formazione continua che ci permetta di acquisire quotidianamente soft-skill e competenze spendibili nel mercato.

  1. Non tutti sanno già cosa vogliono fare nella vita: il segreto è riflettere

Questo è uno dei più grandi fattori di stress che colpisce soprattutto i più giovani. Cercare uno scopo, rispondere a domande esistenziali come “cosa sto cercando di raggiungere”? Sto seguendo le mie vere passioni? La verità è che sono ben poche le persone che hanno già capito cosa vogliono dalla vita e se non ci sei ancora riuscito, non preccuparti! Le migliori carriere sono state costruite su una serie di aggiustamenti fatti durante il percorso. Il segreto è riflettere, chiedersi cosa ci piace di più del nostro lavoro, cosa ci piace meno e che tipo di lavoro è più incline alle nostre qualità.

  1. Sfruttare le politiche all’interno degli ambienti di lavoro

Tra i fattori di stress possiamo considerare anche le politiche attuate sul posto di lavoro. Si tratta di tutti quei comportamenti che intervengono nelle relazioni umane all’interno di un’azienda. Anche in questo caso si tratta di dinamiche che spesso generano ansia e stress. Quello che c’è da sapere è che ogni ambiente di lavoro ha in qualche misura delle politiche da seguire. La buona notizia? Entrare in queste dinamiche non è sempre disastroso come si potrebbe pensare. Al contrario, si possono utilizzare in modo strategico per essere più influenti senza necessariamente perdere la propria autenticità.

Cosa aspetti? Metti in pratica questi consigli e inizia a combattere lo stress!

Federica Weblearning e Cisia: strumenti digitali e orientamento agli studi

30 aprile 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Come migliorare le politiche di orientamento universitario grazie alla realizzazione di strumenti innovativi digitali? È il tema discusso pochi giorni fa al convegno organizzato alla Sapienza-Università di Roma.

Una giornata di studio dal titolo “Strumenti digitali e orientamento agli studi universitari”, che ha visto come attore principale il CISIA, il Consorzio Interuniversitario composto da 48 atenei statali, con esperienza pluriennale nell’erogazione delle prove di accesso e verifica delle conoscenze in ingresso ai corsi di laurea. Per l’occasione è stata ufficializzata la partnership con il Centro d’Ateneo Federica Weblearning dell’Università Federico II di Napoli, piattaforma specializzata in produzione e distribuzione di corsi multimediali ad accesso libero: MOOC (Massive Open Online Courses). La tavola rotonda si è tenuta sotto la guida del presidente del CISIA, Andrea Stella.

MOOC-TOLC: il futuro della formazione. Dall’incontro CISIA-Federica, è stata possibile la progettazione di un MOOC di Matematica di Base, come strumento di autoapprendimento e supporto utile alle prove che prevedono una sezione di matematica. Il corso, realizzato con la collaborazione dei professori dell’Università di Padova, Carlo Mariconda e Alberto Tonolo, sarà fruibile liberamente a tutti gli utenti registrati sul portale CISIA e sarà erogato tramite la piattaforma Federica.EU

(more…)

Federica presenta il suo nuovo canale YouTube

9 aprile 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

Napoli, 9 aprile 2019 – Federica Weblearning, il Centro di Ateneo dell’Università Federico II di Napoli, lancia il suo nuovo canale YouTube.
A partire da oggi l’intero catalogo MOOC di Federica.EU sarà disponibile su YouTube, il secondo sito più visitato al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti unici ogni mese.
Completamente ridisegnato, il nuovo canale consentirà di accedere liberamente alle presentazioni di oltre 150 corsi online gratuiti e seguire tutte le relative prime lezioni. Oltre 300 video originali suddivisi in apposite sezioni e playlist per consentire una rapida consultazione dei contenuti in base ai propri bisogni conoscitivi.
Tutti i video sono stati accuratamente personalizzati con titoli, descrizioni, tag, sottotitoli e schede interattive per agevolare la ricerca e la diffusione della conoscenza in Rete.

(more…)

Federica.EU: la via multimediale per l’orientamento

14 gennaio 2019

Redazione Federica.euRedazione Federica.eu, Notizie dallo staff

I metaMOOC di Federica.EU entrano nelle scuole per offrire percorsi innovativi di formazione per docenti nel campo dell’orientamento.

La Direzione Scolastica Regionale, in collaborazione con l’Assessorato per l’Istruzione, Politiche giovanili e Politiche sociali e Federica Weblearning, il Centro di Ateneo, per l’Innovazione, la Sperimentazione e la Diffusione della Didattica Multimediale dell’Università di Napoli Federico II, ha organizzato il ciclo di attività – Federica Orienta – per i dirigenti scolastici e i docenti della Regione Campania.

Da oggi i partecipanti potranno esplorare risorse e strumenti didattici multimediali open access e conoscere i nuovi metaMOOC di Federica.EU, la principale «single-university platform» in Europa, rivolta non solo alle esigenze di universitari, lavoratori e aziende, ma anche al mondo degli studenti delle scuole secondarie: una nuova forma di orientamento, che costituisce un’opportunità cruciale per le generazioni digitali.
Si sono susseguiti gli interventi di Lucia Fortini, assessore all’Istruzione della Regione Campania, Luisa Franzese, direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Mauro Calise, direttore del Centro Federica Weblearning, accompagnati dall’illustrazione delle risorse didattiche multimediali open access, a cura dello staff Federica Weblearning.

Le attività. Un’occasione, rivolta a dirigenti scolastici e docenti, per conoscere le caratteristiche di Federica e favorire percorsi di orientamento nel delicato momento della scelta universitaria di uno studente. Durante la giornata, saranno illustrate le risorse multimediali già disponibili sulla piattaforma, seguirà l’invito alla elaborazione, a cura delle singole scuole, di progetti innovativi di didattica multimediale cooperativa/interattiva. Diverse le finalità:
• promuovere l’accesso a fonti della conoscenza autorevoli e liberamente fruibili, con un linguaggio congeniale alle nuove generazioni digitali;
• introdurre strumenti di orientamento ad ampio raggio e, al tempo stesso, capaci di approfondimenti tematici;
• invitare docenti e studenti alla sperimentazione di nuove pratiche didattiche e di apprendimento, elaborando percorsi originali da condividere nell’ambiente di Rete.

I MOOC. La formazione multimediale ha conosciuto, negli ultimi anni, una diffusione amplificata anche dall’utilizzo di dispositivi Internet mobile come tablet e smartphone. Atenei di prestigio internazionale propongono, gratuitamente, ad una platea di milioni di utenti, corsi di eccellenza dal punto di vista qualitativo, quantitativo, tecnologico e interattivo. Nello specifico, i MOOC (Massive Open Online Courses), sono pensati per una formazione a distanza, in grado di offrire materiali didattici in Rete, con video, testi, grafici e prove di verifica. I MOOC sono in grado di orientare gli studenti nella scelta del corso di laurea e del proprio sbocco occupazionale. La novità di Federica sono i metaMOOC: una formula agile e intuitiva per orientarsi in quattro aree disciplinari (sanitaria, scientifica, sociale, umanistica), che consenta agli studenti di confrontarsi con veri corsi universitari, esplorando l’offerta formativa «dal vivo». Ogni metaMOOC offre la panoramica di una disciplina, per supportare la scelta del percorso di laurea che meglio corrisponde alle propensioni e aspirazioni dello studente.

Chi è Federica? Federica.EU, l’Università pubblica online. Una piattaforma digitale, sviluppata dall’Università Federico II di Napoli. Con oltre 150 MOOC, Federica.EU è oggi la maggiore piattaforma europea di didattica multimediale gratuita online collegata a una università pubblica e integra testi, video con link alle più autorevoli fonti online. Da un anno è stata avviata una partnership con edX, la piattaforma di Harvard e MIT, leader nel panorama internazionale dell’apprendimento online. La Federico II è stata la prima istituzione italiana ad entrare nella sua rete globale con FedericaX. Gli studenti hanno così la possibilità di far parte di una comunità di milioni di learners globali e migliaia di corsi offerti gratuitamente dalle università del mondo.

Programma
10.00 – Iscrizione
10.30 – Assessore all’Istruzione Regione Campania, Lucia Fortini
11.00 – Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale, Luisa Franzese
11.30 – Illustrazione delle risorse didattiche multimediali open access (a cura dello staff Federica Weblearning)
• Lo scenario globale della formazione attraverso i MOOC (Massive Open Online Courses) con oltre 100 milioni di learners
• L’offerta disciplinare su Federica.EU, la principale piattaforma europea ad accesso libero
• I percorsi di orientamento di Federica.EU predisposti per una facile fruizione da parte del mondo dell’istruzione secondaria di II grado
• Itinerari di collaborazione progettuale

Per questa occasione Federica Weblearning ha sostenuto le attività del Centro Penitenziario di Secondigliano di Napoli e durante l’evento sono state distribuite le bag realizzate dagli ospiti del centro.