Il lockdown ha costretto tutti noi a restare a casa, a crearci ed adattarci ad una nuova normalità sfruttando sempre più l’online.
In una sola settimana, infatti, c’è stato un incremento dell’utilizzo di internet da parte degli italiani del 33%, una crescita che secondo Paolo Campoli, leader del segmento Service Provider di Cisco Emear “sarebbe potuto avvenire in un anno, un anno e mezzo”.

Molte sono le aziende che hanno deciso di investire nell’online e continuare la loro attività attraverso lo smart working e nuovi servizi digitali. Ciò continua a ripetersi anche durante la seconda fase.

Questa nuova normalità ha portato con sé l’esigenza di approfondire nuove tematiche e sviluppare nuove competenze utili allo Smart working, e, quindi, diventa importante aggiornarsi scegliendo le migliori risorse on line.
Lavorare in maniera intelligente significa usare al meglio tutte le risorse disponibili per conseguire i risultati attesi. Decisionalità, problem solving, cooperazione, oltre a skill digitali, sono alla base del nuovo modo di lavorare.

1. Gestione delle relazioni

L’utilizzo di internet e l’introduzione o lo sviluppo della parte online, da parte delle organizzazioni, cambia totalmente la strategia da attuare. Ci si interfaccia con un pubblico più ampio composto da attuali e potenziali utenti. Avere un’organizzazione online significa governare un rapporto diretto con l’utenza. Per questo è importante conoscere bene gli strumenti che si vogliono utilizzare, e quelli che in un certo senso devono essere utilizzati, per poter sfruttare a pieno il loro potenziale ma essere anche pronti ai problemi che potrebbero nascere.

2. Gestione del progetto

Iniziare un progetto, si sa, comporta una mole di lavoro molto grande. Sono tanti i punti da tenere a mente e tante possono essere le squadre da coordinare. Si potrebbe pensare che il lavoro a distanza complichi questo aspetto. In realtà, esistono molti tool, che consentono di collaborare anche in real team a file condivisi. È importante imparare ad organizzare bene il proprio lavoro, per poter interagire in maniera efficace con gli altri colleghi anche a distanza.

3. Leadership

Essere leader significa esser presenti, saper motivare il proprio gruppo, porsi in modo corretto e molto altro (puoi approfondire questa tematica con l’articolo 5 aspetti che non devono mancare ad un buon leader). Non sempre risulta facile farlo online.
Un aspetto importante è quello di essere sempre in contatto con il proprio team e non perdere di vista il lavoro che si sta svolgendo, trasmettendo sempre positività e passione.

4. Imprenditorialità

Per sfruttare al meglio le potenzialità del digitale non occorre solo saper pensare come un imprenditore, ma avere un occhio sul futuro, pensare come un innovatore. Da ciò che può esser un problema bisogna saper trarre un vantaggio, proprio come questo periodo di lockdown. Diverse infatti sono le organizzazioni che hanno deciso di sviluppare la versione digitale dei loro servizi. Come mostrano i dati Netcomm (consorzio del commercio digitale italiano) in Italia, infatti, con il lockdown il numero degli utenti online è triplicato nell’arco di pochi mesi, passando da 700 mila a 2 milioni.

Non resta altro che mettersi all’opera e perché no, iniziare da un corso online per imparare a gestire in modo efficace gli spazi, gli strumenti e le relazioni.

Su federica.eu dal 15 giugno sarà disponibile un nuovo corso gratuito per affrontare in modo consapevole e positivo lo smart working e per aumentare il benessere e la produttività del proprio lavoro.

Il MOOC della linea ProSmartworking – Sfide & Opportunità” conta sull’esperienza di Federica Web Learning nella distance education.

Iscriviti ora!