YouTube è la più famosa piattaforma al mondo per la condivisione di video e sempre di più sta acquisendo funzioni molto variegate. Infatti, negli ultimi anni viene considerata anche come strumento di apprendimento poliedrico e da cui trarre ispirazione e contenuti.

Ad oggi, YouTube conta oltre un miliardo di utenti in 91 paesi, ovvero quasi un terzo della popolazione con accesso a Internet. Di tutti i video presenti sulla piattaforma, circa un miliardo  riguarda l’apprendimento.  Si entra, quindi, nel settore dell’edutainment (spesso gestito da esperti in materia), con video tutorial o curriculum (spesso gestiti da educatori o esperti) e video di apprendimento di nuove competenze per gli insegnanti.

Ma YouTube è davvero utile come risorsa educativa?

Secondo una ricerca condotta dall’Università del Queensland, in Australia, i video possono essere utili per alcuni approcci di apprendimento. Vi sono infatti riscontri  evidenti che i video, se incorporati in attività di apprendimento incentrate sullo studente, possono aumentare la motivazione degli stessi nello studio di una determinata disciplina.

Ecco alcuni spunti per utilizzare YouTube come risorsa didattica con la tua classe.

1.Seleziona tra i contenuti delle lezione gratuiti

Ci sono letteralmente migliaia di video educativi che possono integrare il materiale del corso e, soprattutto, sono gratuiti. Ad esempio, TED Talks offre oltre 3.000 video di esperti nel proprio settore, così come organizzazioni no profit, organizzazioni educative e piattaforme di Alta Formazione come Federica Web Learning  offrono i propri canali YouTube con contenuti di qualità.

2. Gestisci al meglio le tue playlist

Una volta creato un account, puoi gestire le tue playlist, riunendo voci diverse su un argomento specifico. Puoi mostrare video in classe (come introduzione a un nuovo argomento, per l’apprendimento attivo o per un progetto di ricerca) o assegnare video da visualizzare al di fuori della lezione. Puoi anche raccomandare agli studenti di iscriversi a playlist pertinenti relative all’argomento per l’apprendimento supplementare.

3. Agevola le flipped classrooms

La capacità di curare i tuoi video aiuta a facilitare le flipped classrooms. Gli studenti guardano i video assegnati nel tempo libero, secondo i propri ritmi. I docenti possono anche creare video delle loro lezioni da visualizzare al di fuori della classe, liberando il tempo delle lezioni per discussioni, lavori di gruppo e compiti interattivi.Tanner Higgin, in un articolo per Common Sense Education, sostiene che i video con contenuti interessanti sono uno strumento particolarmente utile per l’istruzione in classe. Possono essere utilizzati per introdurre nuovi argomenti, ispirare il dibattito o fornire spunti per progetti di ricerca; gli studenti possono anche creare i propri video – risposte per dimostrare l’apprendimento.

4. Aggiorna le tue abilità

YouTube non è solo per studenti; gli insegnanti possono utilizzare YouTube come strumento in classe e come strumento di crescita professionale. Sia che ci si sintonizzi con gli esperti di materia più richiesti nel proprio settore, sia al passo con le ultime ricerche o che si colleghi a una comunità online di colleghi, ci sono molti modi per migliorare le proprie capacità ed espandere le proprie conoscenze.

È quindi ampiamente dimostrato che YouTube può coinvolgere gli studenti, integrare il materiale del corso, fornire una vasta gamma di voci e, in definitiva, ispirare l’apprendimento. 

Iscriviti al canale YouTube di Federica Web Learning per cercare i video, i case study e tanto altro.

Continua seguirci su federica.eu e resta sempre aggiornato!